FANDOM


Wip1 ▼Questa pagina è in costruzione.▼ Wip1


27px-Nota disambigua.svg
Disambiguazione – Se stai cercando altre pagine correlate a "Bunyip", vedi qui.



Il Bunyip (バニップ, Banippu, in giapponese, Bunyip in inglese) è una delle specie di monster girls di Monster Girl Encyclopedia, creata da Kenkou Cross, e rilasciata il 16 maggio 2018 su Twitter[1] e Enty[2], e il 18 maggio 2018 sul sito ufficiale dell'autore[3]. Appartiene alla Famiglia delle Lamie, Tipo Rettile. Il suo numero identificativo è sconosciuto, ma è la 211ª monster girl rilasciata sul sito ufficiale di Kenkou Cross. È una delle monster girls di precedente progettazione e la prima (1ª) tratta dalla mitologia aborigena australiana[4].

Una Bunyip sposata ha collaborato con lo studioso errante per le ricerche sulle monster girls di questi.

Voce dall'Enciclopedia

Una specie di Lamia che si annida nelle rive. Il loro corpo è coperto di pelliccia e i loro occhi emanano una luce inquietante. Hanno una grande corporatura per un mostro della Famiglia delle Lamie, e possiedono sia la forza che l'agilità sovrumane allo stesso tempo, usando la loro lunga coda come una molla per lanciarsi sulla loro preda.

La natura bestiale che dimora in loro è estremamente potente, e dal momento che i loro impulsi riproduttivi sono feroci, sono temuti come una razza che attacca aggressivamente gli uomini. Nonostante la ferocia del loro aspetto, al contrario, normalmente sono così silenziosi da sembrare inquietanti, e vivono celando il loro corpo nell'acqua per nascondersi. Per questa ragione, vengono spesso scambiati per "bestie con becchi d'uccello", "bestie con una coda gigantesca", e così via, da molti che hanno assistito a loro, e sono spesso trattati come un mostro non identificabile.

Si muovono nell'acqua senza emettere un suono, e quando individuano un uomo, dopo averlo guardato fisso, si lanciano su di lui senza neanche un avvertimento. Sembrano certamente dei mostri senza scrupoli che lanciano un attacco per uccidere e divorare la loro preda.

D'altra parte, sono esseri dotati di intelligenza elevata che possiedono anche una ragione sufficiente per sopprimere la loro natura bestiale in circostanze normali. Se riuscite a entrare in contatto con loro, probabilmente riuscirete a scorgere anche il loro carattere calmo e timido. Tuttavia, nonostante sia in grado di conversare, non sembra essere il loro punto di forza, e sono estremamente scarsi nel conversare con gli uomini in particolare.

Ad esempio, da quello che ho sentito, anche se pensano di voler diventare intimi con un uomo, non sono in grado di esprimerlo a parole, e la loro testa si spegne in presenza di un uomo, così diventano incapaci di parlare correttamente.

In altre parole, quando sembrano fissare fissamente la preda, in realtà sono preoccupati di come iniziare una conversazione con un uomo, e quando improvvisamente saltano su di lui, è il risultato del loro stesso bisogno di andare fuori controllo a causa della confusione.

Tipico della Lamia, preferiscono avvolgere la loro metà inferiore serpentina attorno al corpo del marito e usare tutto il loro corpo per abbracciarlo. Dal modo in cui aderiscono strettamente al marito con l'interezza del loro corpo, possiamo vedere l'ossessione dei maschi tipica dei mostri serpente, ma allo stesso tempo, la felicità apparentemente genuina che sembrano esibire mentre si dipinge sul loro volto vicino al loro marito che le fanno apparire anche come una bambina che abbraccia un prezioso peluche e si rifiuta di lasciarlo andare.

Perfino tra i mostri della Famiglia delle Lamie, il loro corpo serpentino è particolarmente morbido, e la loro pelliccia impregnata di mana (Energia Demoniaca) non perde la sua sensazione di sofficezza anche dopo aver assorbito dell'acqua, quindi sono orgogliosi di "sentirsi straordinariamente bravi ad abbracciare." Il loro corpo è diabolico in un senso persino diverso da quello di una Succube (Inma), e si dice che una volta avvolta nel loro corpo, la persona abbracciata si sentirà così piacevolmente a suo agio da perdere forza e arrendersi.

Quando soccombono alla loro natura bestiale, il sesso con loro è come se si venisse spietatatamente senza pietà prosciugato del mana da un mostro che ha afferrato la sua preda: violentemente feroce. Dopo averlo perso, probabilmente non sentono alcuna resistenza al proprio stato. Tuttavia, quando non sono in quello stato, anche quando sono avvolti attorno al loro marito, abbracciandolo, sembrano anche arrossire per l'imbarazzo per quello che hanno fatto come una giovane donna innocente, e poi anche quando fanno sesso, muoveranno i fianchi timidamente prestando molta attenzione ai segnali da parte del proprio marito. Eppure, proprio come quando una preda viene presa nelle fauci giganti di un mostro con le zanne affilate, dove il minimo piccolo morso infligge ferite fatali, anche quando scuotono a malapena i loro fianchi, indipendentemente dall'intenzione dello stesso Bunyip, il piacere violento sarà indotto nel pene con uno scatto, e l'uomo sarà portato all'eiaculazione come se fosse avidamente divorato.

A kind of Lamia that lurk by watersides. Their body is covered in fur, and their eyes emit an uncanny light. They have a large build for a Lamia Family monster, and possess both superhuman strength and agility at the same time, using their long tail as a spring to launch themselves at their prey.

The bestial nature dwelling within them is extremely powerful, and since their reproductive urges are ferocious, they are feared as a race that aggressively attacks men. Despite the ferocity of their appearance, on the contrary, normally they are so quiet that it's eerie, and they live by concealing their body in water in order to hide. For that reason, they are frequently mistaken as “beasts with bird beaks", “beasts with a giant tail", and so on, by many who have witnessed them, and they are often treated as an unidentifiable monster.

They move around inside the water without making a sound, and when they spot a man, after gazing fixedly at him, they launch themselves upon him without so much as a warning. They certainly do look like reasonless monsters launching an attack to kill and devour their prey.

On the other hand, they are beings endowed with high intelligence who also possess enough reason to suppress their bestial nature under normal circumstances. If you can come into contact with them, you’ll probably be able to catch a glimpse of their quiet and timid true character too. However, despite being able to converse, it doesn't seem to be their strong point, and they're extremely poor at conversing with men in particular.

For example, from what I've heard, even if they think that they want to become intimate with a man, they aren't able to express it in words, and their head goes blank in the presence of the man, so they become unable to speak properly.

In other words, when they appear to be gazing fixedly at prey, it's actually that they're worrying about how to strike up a conversation with a man, and when they suddenly leap upon him, it's the result of their own urges going out of control due to the confusion.

Typical of Lamia, they prefer to coil their serpentine lower half around their husband's body and use their entire body to embrace him. From the way they closely adhere to their husband with the entirety of their body, we can see the obsession with males typical of serpent monsters, but at the same time, the seemingly genuine happiness they appear to exhibit as they draw their face close to their husband makes them also appear just like a little girl hugging a precious stuffed toy and refusing to let go.

Even among the lamia family monsters, their serpentine body is especially soft, and their mana (Demonic Energy)-imbued fur doesn't lose its fluffy feeling even after soaking up water, so they are proud of “feeling extraordinarily good to hug". Their body is devilish in an even different sense than that of a Succubus (Inma), and it's said that when wrapped in their body, the person embraced will feel so pleasantly comfortable that he'll lose strength and surrender himself.

When they've succumbed to their bestial nature, sex with them is like being mercilessly wrung dry of man a by a monster that's seized hold of its prey: violently ferocious. After losing it, they probably don't feel any resistance to their own state. However, when not in that state, even when coiled around their husband, embracing him, they also appear to blush out of embarrassment for what they had done like an innocent young woman, and then even when having sex, they'll move their hips in a timid manner while paying close attention to signs from their husband. Yet, just like how when prey is taken into the giant maw of a monster lined with sharp fangs, where the slightest little nibble will inflict fatal wounds, even when they barely shake their hips, regardless of the intention of the Bunyip herself, violent pleasure will be induced in the penis being snapped up, and the man will be led to ejaculation as if being greedily devoured.

Kanji
Per il testo in kanji, cliccare qui.


Romaji
Mizube ni hisomu Ramia no isshu de, zenshin ga yutakana taimō ni ōwa re, hitomi wa ayashi-gena hikari o hanatte iru.

Ramia zoku no nakade wa ōgara de, kairiki to tomoni nagai o o bane ni emono ni tobi gakaru shunbin-sa o awasemotsu.
Sono mi ni yadoru jūsei wa kiwamete tsuyoku, dōmōna made no seishoku yokkyū kara sekkyokutekini dansei o osou shuzokudearu to shite osore rarete iru.
Kyōbō-sei o himeta sugata to wa urahara ni fudan no yōsu wa bukimina hodo ni otonashiku, kakureru yō ni karada o mizu no naka ni hisomete sugoshite iru.
Soreyueni, mokugeki shita mono kara wa `torinokuchibashi o motsu kemono' ya `kyodaina shippo o motsu kemono'-tō to shibashiba gonin sa re, shōtai fumei no `kaibutsu' to shite atsukawa reru koto mo ōi.

Oto o tateru koto naku mizu no naka o idō shi, dansei o mitsukeru to, jitto mitsumeta nochi ni maebure mo naku tobi kakaru.
Sono sugata wa masani emono o kurai korosan to osoi gakaru risei naki kaibutsu no yōdearu.
Ippō de, kanojo-tachi wa takai chisei o sonaeru to tomoni, heijō tokideareba sono jūsei o osaeru dake no risei mo yadosu sonzaideari, kanojo-tachi to fureau koto ga dekireba, otonashiku okubyōna honshō mo kaimami erudarou.
Shikashi, kaiwa wa dekiru mono no tokuide wanai yō de, tokuni dansei to hanasu no wa kyokutan ni nigatena noda to iu.
Karini shitashiku naritai to kangaete ite mo, sore o kotoba ni dekizu, iza dansei o mae ni suruto atama no naka ga masshiro ni nari, matomo ni shaberenaku natte shimau sōda.
Tsumari, emono o jitto mitsumeru sugata wa, dansei ni dō koe o kakeyou ka nayande iru sugatadeari, totsuzen tobi kakaru no wa, konran yueni jishin no shōdō o osae kirenaku natta koto ni yoru monona noda.

Kanojo-tachi wa ramiarashiku otto no karada ni hebi no kahanshin o makitsuke, zenshin o tsukatte dakishimeru koto o konomu.
Jishin no karada o amasu koto naku otto to mitchaku sa seru sugata ni wa, hebi no mamonorashī osu ni taisuru shūchaku ga mieruga, soreto dōjini, otto ni kao o yosete shinsoko shiawase-sō ni suru yōsu wa, marude shōjo ga daijina nuigurumi o daite hanasanai sugata no yōde mo aru.
Kanojo-tachi no hebi no karada wa ramia zoku no mamono no naka demo tokuni yawarakaku, maryoku o obita taimō wa, mizu o sutte mo fuwafuwa to shita hadazawari ga ushinawa rezu, batsugun no `maka re-gokochi' o hokoru.
Sono karada wa inma no mono to wa kotonaru imi demo mashō no nikutaideari, kanojo-tachi ni maka re, daka reta mono wa kokochi yosa no amarini chikara ga nuke, mi o makasete shimau noda to iu.

Jūsei ni mi o makaseta kanojo-tachi to no majiwari wa, kurai tsuita kaibutsu ga yōshanaku sei o shibori tsukusu yōna, hitasura ni hageshiku kyōbōna mono to naru.
Ga o ushinatta kanojo-tachi wa, jishin no sono sugata ni teikō sura kanjinaidarou.
Daga,-sōdenai toki no kanojo-tachi wa, otto ni makitsuki dakishimenagara mo, jishin de okonatta sore o hazukashigari hōwoakarameru to iu kimusume no yōna sugata mo mise, majiwari no sai mo otto no yōsu o tashikamenagara, osoruosoru to itta kaze ni koshi o ugokasu yō ni naru.
Daga, surudoi kiba no narabu kaibutsu no ōguchi ga ichido emono o kuwae komeba, tada tawamure ni kuchi o tojiru dake demo chimeishō to naru no to onaji yō ni, kanojo-tachi ga chīsaku koshi o yuraseba, hon'nin ga ito sezutomo, kurai tsuka reta dansei-ki ni bōryoku-tekina made no kairaku ga motarasa re, musabori tsukusa reru ka no yōna shasei e to michibika reru koto to naru noda.

Note di Kenkou Cross

16/05/2018, 17:30 PM
Monster Girl Encyclopedia】 Questa monster girl è "Bunyip". È un tipo di Lamia che vive sulla rive e vanta un buon corpo di un "comfort avvolgente" coperto da peli morbidi! Ci sono coloro che hanno paura del loro essere "mostri" per via del loro aspetto e della ferocia degli uomini attaccati lasciandosi al desiderio riproduttivo...[1]

05/16/2018, 05:30 PM
Monster Girl Encyclopedia】 This monster girl is "Bunyip" It is a type of Lamia that lives on the waterside, and boasts a good body of "embracing comfort" covered with Mimofu's hair! Those who are afraid of being "monsters" from their appearance and the ferocity of attacking men leaving it to reproductive desire...[1]

Kanji

05/16/2018, 05:30 PM
魔物娘図鑑】今回の魔物娘は「バニップ」 水辺に棲むラミアの一種で、もふもふの体毛に覆われた「抱かれ心地」の良い身体が自慢です!その見た目と、生殖欲求に任せて男を襲う凶暴性から「怪物」として恐れられている彼女達ですが……[1]


Romaji

05/16/2018
[Mamono musume zukan] konkai no mamono musume wa `Banippu' mizube ni sumu Ramia no isshu de, mo fumo fu no taimō ni ōwa reta `daka re-gokochi' no yoi karada ga jimandesu! Sono mitame to, seishoku yokkyū ni makasete otoko o osou kyōbō-sei kara `kaibutsu' to shite osore rarete iru kanojo-tachidesuga……[1]

18/05/2018

340 info

■ Sono state pubblicate le informazioni sulla nuova monster girl "Bunyip"![3]

05/18/2018

340 info

■ Information on the new monster girl "Bunyip" was posted![3]

Kanji

05/18/2018

340 info

■新たな魔物娘 「バニップ」 の情報を掲載しました![3]


Romaji

05/18/2018
■ Aratana mamono musume `Banippu' no jōhō o keisai shimashita![3]

【Bunyip】 - Bella storia fino alla nascita (idea · abbozzo)
DeR3RpZVwAEQbBz
Bunyip r1

Il concetto è lo strano miscuglio tra【Dove amo】, 【Lamia con pelliccia】e【Tette e petto】.

La monster girl di questa volta è una Lamia con la pelliccia che cresce su tutto il suo corpo, "Bunyip"!
L'originale è un mostro di cui si narra tra gli aborigeni in Australia.
È un demone che non solo rimane come una tradizione, ma anche come un aspetto di UMA poiché la sua esistenza è stata testata e ricercata nel XIX (19º) secolo.
Poiché la maggior parte dei testimoni vengono uccisi per essere mangiati o semplicemente uccisi, il loro aspetto non è coerente, le cose che sono in comune sono i peli del corpo e gli occhi che riflettono una strana luminosità, quindi è il loro aspetto principale. Sembra che non sia determinato che sia un uccello, e il corpo è come quello dell'ippopotamo, del coccodrillo o del serpente.
Inoltre, si dice che ruggisce come un "boa".

Il suo aspetto e l'ecologia sono anche quelle dei mostri non identificati, ma anche nel mondo sono timide con gli uomini, agiscono mentre nascondono i loro corpi nell'acqua, a quelli che vedevano solo la parte superiore del corpo e la coda vengono fraintese come "un mostruoso mostro peloso che cammina", o sono occasionalmente nascoste dalla maschera al petto, quindi sembra che siano fraintese come "un mostro con la testa di un uccello" e così via.
Sebbene la sua personalità sia piuttosto avversa contro l'apparenza, è un mostro che cerca un maschio per formare una coppia, ha un forte istinto, il panico è causato dall'istinto e dalla vergogna, e un uomo viene attaccato, e un mostro che agisce come un mostro che si prende una scopata sembra che lo sarà.

È esattamente un "mostro", quindi la Bunyip nell'illustrazione è anche una monster girl che sembra essere un mostro.
Poiché la Bunyip progettata nella mia testa era quasi completa, la bozza iniziale è anche vicina alla forma finita.

Bunyip r2
Bunyip r3
Bunyip sen
Bunyip pink

▲ Una versione rosa durante le prove di colorazione.

340 bunyip L

La Bunyip delle Lamie nel mondo dei libri è pelosa come l'originale, ma nell'originale si dice spesso che il suo pelo è nero, ma anche perché volevo rendere il pelo del corpo della Lamia con la pelliccia, quindi è più morbida e bella nell'aspetto con il pelo bianco.
Invece guardate la pelle nera!
Anche se è vicino al marrone, è un colore più scuro perché è il colore di una pelle mostruosa.
Inoltre, ho trasformato gli occhi invertendoli in bianco e nero per un'espressione di ferocia.
Ero preoccupato di regolare il colore della pelle, ma questo colore è diventato anche un punto fermo in cui il colore di questa pelle assomiglia più ad un occhio invertito bianco e nero che marrone come le altre razze.
L'occhio penetra acutamente come nel testo originale, e ha un bordo di ciglia bianche che lo rende impressionante.
Contrariamente all'aspetto che rappresenta un mostro, le sopracciglia sono la forma di "H"[5], e la loro espressione è diventata senza confidenza che rappresenta il loro volto interiore.

"Bunyip" e "Coniglio"[6] sono molto simili, e hanno orecchie da bestia con un sacco di quantità di pelo simili a quello dei conigli sulla testa.
Le mani sono come quelle delle bestie, anche la parte inferiore del serpente è irsuta. La punta della parte inferiore del corpo del serpente sembra a voler far sembrare che una coda cresca dalle natiche a prima vista.
Il colore del ventre è rosso porpora vicino al nero. Considerando i colori del pelo e della pelle, è diventato così.

Delimitando il collo e la vita con il pelo voluminoso, soprattutto coprendo tutte le braccia con il pelo, il corpo nudo al centro che non è coperto da pelo lo fa sembrare più prominente.
Inoltre, alcuni peli stanno crescendo sotto il suo petto e li ho sottolineati come per farle spremere i seni.
Sono "mostri", sono quasi nudi, indossando solo la maschera da uccello che si trova sul petto.
In realtà, i peli rossi ai lati di ciascun lato non fanno parte del pelo della Bunyip, ma sono una parte della maschera da uccello, è una piuma di un uccello. Cerco anche di farla mescolare con i peli del corpo con colori comuni.
Si dice che questa maschera sia trasmessa per lungo tempo alla famiglia della Bunyip, e si dice che il coraggio le verrà fuori se lo indossa quando entra in contatto con gli uomini.
Pertanto, quando sono in contatto con estranei, spesso nascondono la loro faccia su questa maschera quando attaccano gli uomini, causando a loro di essere fraintesi come "un mostro con la testa di un uccello" come descritto sopra come farò.
Inoltre, dovrebbero avere una bella voce come quella di una bella ragazza, ma se indossano questa maschera e le ragazze dicono "Uu~...", la voce è pesante, come l'originale, "Boo". Forse senti un urlo.

A proposito, come puoi vedere, i seni sono scoperti, ma i capezzoli sono miracolosamente nascosti nella parte dei peli attaccata alle decorazioni che pendono in vista. Meraviglia!
Quando sollevano la maschera, i suoi peli si sollevano un po' sopra il viso, ma in quel caso sembra che il capezzolo si nasconda miracolosamente nella parte decorativa sotto i peli. Meraviglia![7]

【Bunyip】 - Fine story until birth (idea · rough sketch)
DeR3RpZVwAEQbBz
Bunyip r1

The concept is the most strange place 【Where I love】 【Mohumov Lamia】 【Breast of the chest】.

The monster girl of this time has grown all over his body but also "Bunyip" of Mofumofu Lamia!
The original is a monster transmitted between Aboriginal people in Australia.
It is a demon that not only remains as a tradition but also as a UMA aspect as its existence has been witnessed and searched in the 19th century.
Because most of the witnesses are being killed by being eaten or killed, their appearance is not consistent, the things that are in common are the body hair and the eyes are filled with strange lights, so their appearance is head It seems that it is not determined that it is a bird, and the body is like hippopotamus, crocodile, or snake.
Moreover, it says that it roars as "boa".

Its appearance and ecology are also quite unidentified monsters, but also in the world of illustration worldwide shy men, to act while concealing their bodies in the water, to those who saw only the upper body and the tail end " It is misunderstood as a monstrous hairy walking monster, or they are occasionally hidden in the face of the chest, so it seems that they are misunderstood as "a monster with a bird's head" and so on.
Although its personality is quite adversity against the appearance, it is a monster who seeks a male as a pair, it has a strong instinct, a panic is caused by instinct and shame, a man is attacked and a monster acting like a monster that takes a fuck is taken It looks like it will be.

It is exactly "monster", so the Bunyip in the world of the illustration is also a monster girl who seems to be a monster.
As Bunyip designed in the head was almost complete, the initial rough is also close to the finished form.

Bunyip r2
Bunyip r3
Bunyip sen
Bunyip pink

▲ Somewhat pink version worrying about coloring.

340 bunyip L

Bunyip in the world bookmarks of the genus of Lamia is hairy as the original, but in the original it is often said that its hair is black, but also because she wanted to make her body hair Mumofuu Lamia, so she is more soft and lovely image to white hair.
Instead of the skin feeling black!
Although it is close to brown, it is a darker color because it is the color of a monstrous skin.
Moreover, it is turned into black and white inverted eyes as an expression of ferocity.
I was worried about adjusting the color of the skin, but this color became also a point that the color of this skin looks more like a black and white inverted eye than brown like other races.
Eye pierces sharply as in the original text, and it has a border of white eyelashes making it impressive.
Contrary to the appearance that represents a monster, the eyebrows are Ha-shaped[5], and their expression is confidently indelibly representative of their inner face.

"Bunyip" and "Bunny"[6] are multiplied, and there are beast ears with a lot of rabbit-like hair amount on the head.
The hands are like beasts, and the lower part of the snake is also shaggy. The tip of the snake's lower body seems to make it look like a tail grows from the buttocks at first glance.
The color of the bellows is red purple close to black. Considering the colors of hair and skin, it became this.

By bordering the neck and waist with hair with volume, especially by covering all the arms with hair, the naked body of the center which is not covered with hair makes it look more prominent.
Also, some hair is growing beneath her chest and I emphasize like squeezing the boobs.
They are "monsters", they are almost naked, wearing is only the face of the bird that is on the chest.
Actually, the red hair on the side of each side is not part of the hair of Bunyip but part of the mask of the bird, it is a feather of a bird. I also try to make it mix with body hair with common coloring.
This aspect is said to be transmitted to the Bunyip family for a long time, and it is said that courage will come out if you wear it when you contact men.
Therefore, when they are in contact with strangers, they often hide their face on this face when attacking men, causing them to be misunderstood as "a monster with a bird's head" as described above I will.
Also, they are supposed to have a beautiful voice like a pretty girl, but if you put on this mask and their girls say "Uu~...", the voice is clunking, like the original, "Boo" Maybe you hear a cry.

By the way, as you can see, breasts are rolled out, but the nipples are miraculously hidden in the hair part attached to the decorations hanging from the surface. Wonder!
When I turn on the face, its hair rises somewhat above the face, but in that case it seems that the nipple miraculously hides in the decorative part under the hair. Wonder![7]

Kanji
【バニップ】―誕生までの小話(アイデア・ラフスケッチ)
DeR3RpZVwAEQbBz
Bunyip r1

コンセプトは一番怪奇なところです【愛しているところ】【モフモフ・ラミア】【胸の胸元】

今回の魔物娘は全身に体毛の生えたもふもふラミアの「バニップ」ちゃん!
原典はオーストラリアの先住民アボリジニたちの間に伝わる怪物です。
伝承として残るだけではなく、19世紀にその存在が目撃され捜索されていたりと、UMAの側面もある魔物です。
目撃者のほとんどは喰い殺されてしまうためか目撃されたその姿に一貫性がなく、共通しているのは体毛を持ち、目が異様な光を湛えているという点で、その姿は頭は鳥で、胴体はカバやワニ、もしくはヘビの様であると定まらない様です。
また、「ブー」と唸る様に鳴くのだとか。

その姿も生態もかなり正体不明な怪物ですが、図鑑世界でも恥ずかしがり屋の彼女達は、その身体を水の中に隠しながら行動するためか、上半身と尾の先のみを見た者に「4足歩行の毛むくじゃらの怪物」と誤認されたり、彼女達は時折、胸元のお面で顔を隠してしまうため「鳥の頭を持つ怪物」等と誤認されている様です。
その性格は見た目とは裏腹に大人しいのですが、つがいとなる男性を求める怪物としての本能が色濃く、本能と羞恥によりパニックを起こして男性を襲い、犯してしまうという怪物然とした行動をとってしまう様です。

まさに「怪物」といった存在なので、図鑑世界のバニップも怪物らしい見た目の魔物娘に。
頭の中でデザインしたバニップちゃんがほぼ完成形だったので、初期ラフも完成形に近いものになっています。

Bunyip r2
Bunyip r3
Bunyip sen
Bunyip pink

▲カラーリングに悩んでのややピンクいバージョン

340 bunyip L

図鑑世界でのバニップちゃんはラミア属の魔物に、原典通りの毛むくじゃらなのですが、原典ではその体毛は黒いとされる事も多い一方で、体毛をもふもふラミアにしたかったので、より柔らかく可愛らしいイメージの白い毛に。
変わりに肌が黒い感じに!
褐色に近くはありますが、怪物然とした肌の色という事で、より黒ずんだ色になっています。
また、凶暴性の表現として白黒反転眼になっています。
肌の色の調整は悩んだのですが、他の種族の様な褐色よりも、この肌の色の方が白黒反転眼が映えるという点でもこの色になりました。
瞳は原典の通りに妖しく輝き、白い睫毛の縁取りもあって印象的にしています。
怪物を表す外見とは裏腹に、眉毛がハの字だったりと、その表情は彼女達の内面を表す自信無さげなものになっています。

髪型は体毛と混ざってしまう様に同色かつボリュームのあるものに、原典ではそんなものは無いのですが、「バニップ」と「バニー[6]を掛け、頭には兎っぽい毛量の多い獣耳がついています。
手も獣の様なもので、ヘビの下半身も毛むくじゃら。ヘビの下半身の先っぽは、一見してお尻から尻尾が生えている様にも見える様にしています。
蛇腹の色は黒に近い赤紫に。毛や肌の色とあう色を考えるとこれになりました。

首元や腰をボリュームのある毛で縁取る事で、特に腕は全部毛で覆ってしまう事で、毛におおわれてない中心の裸体がより際立つ様にしています。
また、胸の下にも若干毛が生えており、おっぱいを絞る様に強調させています。
彼女達は「怪物」らしく、ほとんど裸であり、身に着けているのは胸の上にのっけている鳥のお面のみです。
実はお面の両サイドに出ている先の赤い毛は、バニップの体毛ではなく鳥の仮面の一部であり、鳥の羽根だったりします。これもカラーリングを共通させて体毛に混ざってしまう様にしています。
このお面はバニップの一族に古くから伝わるものであるそうで、男性と接する際にこれを身に着けると勇気が出るのだと伝えられています。
そのため、彼女達が見知らぬ男性と接する際、男性を襲う際にはこのお面で顔を隠している事が多く、前述の通りに「鳥の頭を持つ怪物」と誤認される原因となっています。
また、彼女達は本来、か細い女の子らしい美しい声をしているそうですが、この仮面をつけて彼女達が「うぅ~…」とでも言えば、声がくぐもり、原典の様に「ぶー」といった鳴き声が聞こえるかもしれませんね。

ちなみに、見ての通りおっぱいは丸出しなんですが、お面から垂れ下がっている飾りについている毛の部分で奇跡的に乳首が隠れています。ふしぎ!
お面をつけちゃうと、お面と一緒にその毛もやや上に上がってしまうわけですが、その場合は毛の下の飾り部分で奇跡的に乳首が隠れるそうです。ふしぎ![7]


Romaji
[Banippu]― tanjō made no kobanashi (aidea rafusuketchi)

Konseputo wa ichiban kaikina tokorodesu [ai shite iru tokoro] [mofumofu Ramia] [mune no munamoto]

Konkai no mamono musume wa zenshin ni karada kenohaeta mo fumo fu Ramia no `Banippu'-chan!
Genten wa ōsutoraria no senjūmin aborijini-tachi no ma ni tsutawaru kaibutsudesu.
Denshō to shite nokoru dakede wa naku, 19 seiki ni sono sonzai ga mokugeki sa re sōsaku sa rete i tari to, yūma no sokumen mo aru mamonodesu.
Mokugeki-sha no hotondo wa kui korosa rete shimau tame ka mokugeki sa reta sono sugata ni ikkan-sei ga naku, kyōtsū shite iru no wa taimō o mochi,-me ga iyōna hikari o tataete iru to iu ten de, sono sugata wa atama wa tori de, dōtai wa kaba ya wani, moshikuwa hebi no yōdearu to sadamaranai yōdesu.
Mata,`bū' to unaru yō ni naku noda to ka.

Sono sugata mo seitai mo kanari shōtai fumeina kaibutsudesuga, zukan sekai demo hazukashigariya no kanojo-tachi wa, sono karada o mizu no naka ni kakushinagara kōdō suru tame ka, jōhanshin to o no saki nomi o mita mono ni `4 sokuhokō no kemukujara no kaibutsu' to gonin sa re tari, kanojo-tachi wa tokiori, munamoto no o-men de kao o kakushite shimau tame `tori no atama o motsu kaibutsu'-tō to gonin sa rete iru yōdesu.
Sono seikaku wa mitame to wa urahara ni otonashī nodesuga, tsugai to naru dansei o motomeru kaibutsu to shite no hon'nō ga irokoku, hon'nō to shūchi ni yori panikku o okoshite dansei o osoi, okashite shimau to iu kaibutsu shika to shita kōdō o totte shimau yōdesu.

Masani `kaibutsu' to itta sonzainanode, zukan sekai no 'Banippu mo kaibutsurashī mitame no mamono musume ni.
Atama no naka de dezain shita Banippu-chan ga hobo kansei katachidattanode, shoki rafu mo kansei katachi ni chikai mono ni natte imasu.

▲ Karāringu ni nayande no yaya pinkui bājon

Zukan sekai de no Banippu-chan wa Ramia zoku no mamono ni, genten-dōri no kemukujarana nodesuga, gentende wa sono taimō wa kuroi to sa reru koto mo ōi ippō de, taimō o mo fumo fu ramia ni shitakattanode, yori yawarakaku kawairashī imēji no shiroi ke ni.
Kawari ni hada ga kuroi kanji ni!
Kasshoku ni chikaku wa arimasuga, kaibutsu shika to shita hada no iro to iu koto de, yori kurozunda iro ni natte imasu.
Mata, kyōbō-sei no hyōgen to shite shirokuro hanten me ni natte imasu.
Hada no iro no chōsei wa nayanda nodesuga, hoka no shuzoku no yōna kasshoku yori mo, kono hada no iro no kata ga shirokuro hanten me ga haeru to iu tende mo kono-iro ni narimashita.
Hitomi wa genten no tōri ni ayashiku kagayaki, shiroi matsuge no heritori moatte inshō-teki ni shite imasu.
Kaibutsu o arawasu gaiken to wa urahara ni, mayuge ga hanojidattari to, sono hyōjō wa kanojo-tachi no naimen o arawasu jishin'nashi sagena mono ni natte imasu.

Kamigata wa taimō to mazatte shimau yō ni dōshoku katsu boryūmu no aru mono ni, gentende wa son'na mono wa nai nodesuga, `Banippu ' to `banī '[6] o kake, atama ni wa usagi ppoi ke-ryō no ōi kemono mimi ga tsuite imasu.
Te mo kemono no yōna mono de, hebi no kahanshin mo kemukujara. Hebi no kahanshin no sakippo wa, ikken shite o shiri kara shippo ga haete iru yō ni mo mieru yō ni shite imasu.
Jabara no iro wa kuro ni chikai akamurasaki ni. Ke ya hada no iro to au iro o kangaeru to kore ni narimashita.

Kubi-moto ya koshi o boryūmu no aru ke de fuchidoru koto de, tokuni ude wa zenbu ke de ōtte shimau koto de, ke ni ōwa re tenai chūshin no ratai ga yori kiwadatsu yō ni shite imasu.
Mata, mune no shita ni mo jakkan ke ga haete ori, oppai o shiboru yō ni kyōchō sa sete imasu.
Kanojo-tachi wa `kaibutsu'rashiku, hotondo hadakadeari, mi ni tsukete iru no wa mune no ue ni nokkete iru tori no o-men nomidesu.
Jitsuwa o-men no ryōsaido ni dete iru saki no akai ke wa, Banippu no taimōde wanaku tori no kamen no ichibudeari, tori no hanedattari shimasu. Kore mo karāringu o kyōtsū sa sete taimō ni mazatte shimau yō ni shite imasu.
Kono o-men wa banippu no ichizoku ni furuku kara tsutawaru monodearu sōde, dansei to sessuru sai ni kore o mi ni tsukeru to yūki ga deru noda to tsutae rarete imasu.
Sonotame, kanojo-tachi ga mishiranu dansei to sessuru sai, dansei o osou sai ni wa kono o-men de kao o kakushite iru koto ga ōku, zenjutsunotōri ni `tori no atama o motsu kaibutsu' to gonin sa reru gen'in to natte imasu.
Mata, kanojo-tachi wa honrai, kabosoi on'nanokorashī utsukushī koe o shite iru sōdesuga, kono kamen o tsukete kanojo-tachi ga `u~u~… ' to demo ieba,-goe ga kugumori, genten no yō ni `bu ̄ ' to itta nakigoe ga kikoeru kamo shiremasen ne.

Chinamini, mitenotōri oppai wa marudashina ndesuga, o-men kara taresagatte iru kazari ni tsuite iru ke no bubun de kiseki-teki ni chikubi ga kakurete imasu. Fushigi!
O-men o tsuke chau to, o-men to issho ni sono ke mo yaya ue ni agatte shimau wakedesuga,-so no baai wa ke no shita no kazari bubun de kiseki-teki ni chikubi ga kakureru sōdesu. Fushigi![7]

Galleria

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Fan Artwork

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Note e collegamenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 (IT,JP) Bunyip, Twitter.
  2. (IT,JP) Bunyip, Enty.
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 3,4 (JP) Bunyip, sito ufficiale di Kenkou Cross.
  4. (IT) Kenkou Cross Q&A, MGR A&A's, Sessione 5
    • Domanda 5: "Ci saranno mostri australiani basati sul Serpente Arcobaleno, Bunyip o altri?"
    • Risposta: "Sì. Il Bunyip sarà una Mamono che è in parte composta come uccello, serpente e bestia. E ci sarà anche lo Yowie che sarà composto in parte insetto e in parte drago. Saranno specie relativamente feroci."
  5. 5,0 5,1 "" è il simbolo kanji giapponese che sta per la lettera "H". Le sopracciglia della moglie Bunyip sono state disegnate posizionate come quel kanji.
  6. 6,0 6,1 6,2 6,3 Gioco di parole per confronto scritto e fonetico. "Bunyip" è scritto similmente alla parola scritta "Bunny" ("Coniglio") in inglese, e la parola scritta e fonetica giapponese "Banippu" è simile alla fonetica inglese di "Bunyip" ([ba'ni'ip"]) e "Bunny" ([banni]).
  7. 7,0 7,1 7,2 7,3 (JP) Progettazione della Bunyip, Enty.